Perché una bambina - Mani Unite Onlus

Perché una bambina

AA (4).jpg

Perchè sostenere una bambina
 


Le bambine sono il gruppo sociale più discriminato, in particolare nei Paesi in via di sviluppo, dove persiste una grande disparità tra maschi e femmine.


Istruzione negata
In molti paesi sia i maschi che le femmine devono superare ostacoli nell’accesso all’istruzione, ma gli ostacoli che incontra una bambina sono più frequenti e penalizzanti. Secondo i dati dell’Unicef, dei 128 milioni di bambini che non hanno avuto la possibilità di andare a scuola, i tre quarti sono bambine.

 
Povertà familiare
Povertà, marginalizzazione e discriminazione di genere sono le principali cause di esclusione. I bambini più esposti al rischio di dispersione o abbandono scolastico sono quelli che provengono da famiglie molto povere, soprattutto in comunità rurali o remote e nelle zone più degradate delle città. In molti Paesi in via di sviluppo il prezzo della scolarizzazione rappresenta una barriera che impedisce di mandare i bambini a scuola. Per una famiglia povera, un figlio che va a scuola è una fonte di reddito sottratta al bilancio familiare e un aiuto in meno nei lavori domestici. Questo vale in particolare per le figlie femmine.
Quando la scuola diviene un costo per le tasse di iscrizione o per l’acquisto di libri e quaderni, spesso una famiglia è costretta a scegliere quali figli debbano continuare a studiare ed probabile che le poche risorse disponibili siano dedicate al figlio maschio.

 
Spose bambine.JPG

Spose bambine
Le bambine e le giovani sono esposte al fenomeno dei matrimoni precoci, un’altra causa dell’abbandono della scuola. Sposare una bambina è parte di una serie di atteggiamenti che riflettono il basso valore ai diritti umani delle bambine. Le spose bambine sono i soggetti più emarginati e vulnerabili della società, costrette ad una vita di totale isolamento. Allontanate presto dalla famiglia, sono escluse dall’istruzione e dai rapporti sociali con il resto della comunità.

 
Bambine fantasma
Le bambine sono sfavorite anche da circostanze esterne al mondo della scuola, ma che possono avere come effetto l’esclusione dal diritto all’istruzione. La mancata registrazione anagrafica alla nascita si traduce spesso in una successiva impossibilità di essere ammessi nel sistema educativo nazionale. Le bambine costituiscono la maggior parte di coloro che vivono una condizione simile.


 
fab.jpg

L’istruzione delle bambine accelera la lotta alla povertà, alle malattie, alla disuguglianza e alla discriminazione di genere. La scuola è un luogo di protezione dagli abusi, dallo sfruttamento e dai matrimoni precoci che mettono a rischio la vita delle giovani nei paesi in via di Sviluppo.
Nell’Africa subsahariana, circa 2 milioni di bambini, nel 2011, sarebbero stati salvati se le loro madri avessero avuto un’istruzione secondaria e, di conseguenza, la conoscenza di comportamenti igienici e sanitari.


 
Le giovani istruite tendono ad avere meno figli. I loro bambini sono meglio nutriti e curati, perché le madri sono più informate sulla prevenzione delle malattie e recepiscono meglio i messaggi sulla necessità di vaccinare i figli e di mantenere adeguate misure igieniche.
 


 

 

 
Mani Unite Mozambico (Onlus) 
Via C. Battisti, 7/A - 33100 Udine  
Via F. Molteni 2/1 - 16151 Genova

Tel. +39 348 2661321   
CF 95109720102