Progetto Kapezulu

Mani Unite. Progetto Kapezulu.

Kapezulu:

la solidarietà si fa piccante

In sintesi

L’economia del distretto di Moamba è essenzialmente rurale e, seppur vicino alla capitale Maputo, rimane uno dei distretti più poveri del Paese. Il tasso di analfabetismo, su una popolazione di circa 56.740 abitanti  (ultimo censimento 2013), è ancora alto (54%) e con  l’irrisolto problema dell’abbandono scolastico. Solamente il 67% dei residenti fra i 10 e 14 anni frequenta la scuola la cui entrata è comunque tardiva.

Questa situazione condiziona anche lo sviluppo economico e sociale del distretto basato prevalentemente su un’agricoltura di sussistenza e con tecniche rudimentali che coinvolge l’80% della popolazione. Gli allevatori di bovini, diminuiti anche a causa delle frequenti siccità, non creano valore aggiunto: il bestiame non viene commercializzato ed è scarsamente utilizzato nella lavorazione della terra.  


Lo scarso reddito delle famiglie che vivono nelle comunità rurali del distretto dipende dalla mancanza di opportunità di impiego e dalla bassa produttività agricola. A questo va aggiunto il limitato livello di formazione scolastica e professionale, che si riflette sull'incapacità  delle comunità a partecipare attivamente nei processi di sviluppo locale. 

Le comunità possono far fronte al proprio fabbisogno alimentare solo con un miglioramento delle colture locali che possono essere commercializzate nella capitale. 

Obiettivo dell’intervento è stato quello di promuovere e sviluppare l’economia del distretto con un’attività produttrice di reddito gestita dalla cooperativa femminile Kapezulu (stare insieme) che si è occupata della produzione e commercializzazione del peperoncino piccante la cui domanda negli ultimi tre anni è aumentata. 

Le attività del progetto hanno riguardato la messa la messa a dimora delle piantine di peperoncino nelle località di Moamba e Matola, la realizzazione del laboratorio di confezionamento e la commercializzazione del prodotto.

  Risultati ottenuti

  • Coltivazione del peperoncino e produzione annuale prevista in 3 ton. (distretto di Moamba)

  • Realizzazione locale per lavorazione  e confezionamento (distretto di Matola) 

  • Rafforzamento della capacità gestionale della cooperativa 

  • Commercializzazione in loco e export nel circuito del commercio equo e solidale

 

Moamba_Matola.JPG
segnaposto icona_clipped_rev_1.png
segnaposto icona_clipped_rev_1.png
Segnaposto.png
moamba 2.JPG

L’intervento risponde ai seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:

res712098_01.jpg
res712099_02.jpg
res712105_resize_75x75_2.jpg

Partner di progetto: Time For Africa