Acqua è vita     

La giornata di Selina

Selina 2.jpg

La giornata di Selina inizia alle prime luci dell'alba.
Si sveglia ma non può lavarsi perché prima deve andare a prendere l’acqua. Prende la tanica gialla e sia avvia verso il fiume. Deve fare presto perché tra poco i fratelli più piccoli si sveglieranno e occorre preparare qualcosa da mangiare prima che vadano a scuola. È fortunata perché il fiume dista solo due chilometri dalla sua abitazione. Riempie la tanica, scambia qualche parola con le altre giovani che, come lei, stanno riempiendo le loro taniche e, con il bidone di oltre venti chili pieno d'acqua, ritorna verso casa.
Durante il giorno si recherà più volte al fiume: occorre cucinare, lavare le stoviglie, accudire il padre malato e tenere un po’ d’acqua per la notte perché non si sa mai cosa può succedere. 

Quando manca l'acqua corrente ed è necessario andare a raccoglierla, sono le donne e le bambine che pagano il prezzo più alto, in termini di fatica, di tempo e di opportunità perdute.

IL PESO DELL' ACQUA

Ogni anno milioni di donne come Selina sprecano 200 milioni di ore per raccogliere acqua, ore rubate alla famiglia e al loro futuro.

 

200 milioni di ore corrispondono a 8,3 milioni di giorni, ovvero a 22.800 anni.

 

É come se una donna avesse iniziato a raccogliere acqua durante l’Età della Pietra e fosse arrivata a casa

ai tempi nostri.¹

Selina 1 .jpg

Non avere accesso all’acqua pulita significa mancanza di opportunità. 
È dimostrato che la frequenza scolastica femminile aumenta nelle comunità che hanno accesso all'acqua pulita. 

Il tempo impiegato a raccogliere l’acqua è tempo rubato alla scuola, alla famiglia, alla cura di se stessi.

La raccolta dell’acqua può essere anche pericolosa: percorrere tratti in zone solitarie, a parte il disagio 

di trasportare un peso di 20 chili, può rivelarsi pericoloso per il rischio di aggressioni o

violenze da parte di sconosciuti. 

Offrendo acqua pulita abbiamo migliorato la vita di tante donne e tante giovani come Selina. Abbiamo  dato la possibilità di studiare, di non ammalarsi, di non esporsi al rischio di violenze. Abbiamo offerto la possibilità di una vita tranquilla, serena, un lavoro o una famiglia da seguire con più attenzione. 

Se saremo in molti a farlo la vita di tante giovani donne come Selina cambierà e, di riflesso, cambierà la vita di molte famiglie e comunità. Contribuiremo così a rendere il nostro mondo un po’ più vivibile e umano.

Ora tocca a te!

Offri la possibilità di migliorare una vita. 

MU 3 (20).jpg
MU 3 (30).jpg
ddf.png

Per approfondire