Test light poi da cancellare.jpg

Sostegno a Distanza

Mani Unite Sostegno distanza.jpg

Solidarietà senza confini

In questi anni, mentre l’economia mondiale è cresciuta, il numero delle persone che vivono in povertà è aumentato. 
Dal 1989, data della Convenzione Internazionale dei diritti dell’Infanzia, è cresciuta l’attenzione alla condizione dei bambini ma questo non ha significato un miglioramento: sebbene in questi anni sia cresciuta l’economia mondiale, la povertà, la violenza, la siccità e le guerre caratterizzano la vita quotidiana di milioni di bambini nel mondo. Le conquiste degli ultimi decenni non sono state equamente distribuite. 
Per rispondere ad un desiderio di giustizia e di eguaglianza, sono sorte molte organizzazioni per garantire ai bambini i diritti negati, in particolare quelli prioritari come l’istruzione, la nutrizione e l’assistenza sanitaria attraverso il sostegno a distanza, con cui è possibile, se tale sistema di aiuto è ben gestito, sostenere un minore negli anni della sua formazione fisica ed intellettiva, sino a formare un adulto responsabile e consapevole, in grado di contribuire allo sviluppo del proprio Paese.

Sostegno a distanza

Sostieni una bambina a distanza con

Mani Unite

Perché una bambina ?

  • Perché le bambine sono il gruppo sociale più discriminato, in particolare nei Paesi in via di sviluppo, dove persiste una grande disparità tra maschi e femmine.

  • Perché i nostri interventi hanno l’obiettivo di offrire alle bambine il diritto all’istruzione e ad una corretta nutrizione, diritti che spesso non vengono riconosciuti.

Quando la scuola diviene un costo per le tasse di iscrizione o per l’acquisto di libri e quaderni, spesso una famiglia è costretta a decidere quali figli debbano continuare a studiare ed è probabile che le poche risorse disponibili siano dedicate al figlio maschio.

Perché con Mani Unite ?

Veziano Armandi. Fondatore Mani Unite.

  • Perché i volontari di Mani Unite hanno iniziato i primi interventi di  sostegno alla condizione minorile nel 1986 con l'obiettivo di offrire a bambini in difficoltà istruzione e nutrizione, fattori fondamentali per una crescita equilibrata. La nostra storia.

Adozione a distanza o sostegno a distanza ?

Il termine adozione, in questa accezione, è usato impropriamente in quanto l'adozione vera e propria, secondo la normativa italiana e di molti Paesi, consiste nel dare una famiglia a un minore orfano, abbandonato o maltrattato e quindi ha valenza giuridica, sociale e affettiva.

L'adozione a distanza, invece, non ha alcuna valenza giuridica, ma ha lo scopo di aiutare economicamente una o più persone (anche maggiorenni). Questo atto di solidarietà si concretizza, infatti, in un contributo economico periodico con il quale si provvede alla sussistenza, frequenza scolastica, assistenza sanitaria o allo sviluppo economico di una persona o di un gruppo di persone.

Nel caso di adozione a distanza, potrebbe non esserci mai alcun tipo di contatto o conoscenza diretta tra colui che sottoscrive il contributo e il beneficiato. Per questo molte associazioni e gli stessi organi istituzionali italiani non utilizzano più la locuzione adozione a distanza preferendo sostegno a distanza per evitare confusione.

Il sostegno a distanza è speciale perché...

1. Consente di aiutare un bambino, una famiglia, una comunità senza sradicarli dal loro ambiente.
2. Consente di conoscere ed avvicinare  i problemi della povertà e la realtà dei Paesi in via di sviluppo.
3. Rappresenta un percorso di apertura all'altro
4. Rappresenta uno strumento di educazione multiculturale
5. Rappresenta un gesto di condivisione
6. Aiuta ad acquisire una mentalità nuova, uno stile di vita diverso che non conosce confini
7. Stimola ad un atteggiamento critico verso il consumismo e attento agli spechi del superfluo
8. Educa alla corresponsabilità mondiale e non dimenticare mai la presenza dell'altro
9. Diventa apertura all'altro, attenzione ai bisogni, condivisione in spirito di totale gratuità.

Sostegno a distanza: quello che è importante sapere

 
 

Cosa riceverai

Con il sostegno a distanza entriamo in contatto con la realtà di un mondo lontano non solo per la distanza che ci separa dal bambino che stiamo sostenendo, ma anche per la diversità della cultura del suo mondo rispetto a quello in cui noi viviamo.

Ci rendiamo conto di situazioni che non avremmo mai potuto conoscere attraverso i normali canali di informazione. È un legame unico che permette di entrare in contatto con una cultura diversa.

In questo contesto fotografie, lettere e disegni diventano uno strumento di reciproca conoscenza e consentono di seguire il minore sostenuto nella sua crescita. E se decidiamo di andare a trovare il nostro piccolo amico (o amica), toccheremo con mano il risultato del nostro aiuto.

FOTOGRAFIA

Dopo aver ricevuto la richiesta di adesione al programma ti invieremo la fotografia del minore affidato e i suoi dati personali, nel rispetto della privacy.

22.png

LETTERE E DISEGNI

Lettere e disegni (nal caso il minore non sappia ancora scrivere) ti consentiranno di rafforzare il legame con il bambino sostenuto a distanza.

33.png

RAPPORTO ATTIVITA'

 Riceverai un aggiornamento annuale sulle attività realizzate nella località dove risiede il bambino che stai sostenendo a distanza.

44.png

ATTESTATO FISCALE

  Nel periodo della dichiarazione dei redditi riceverai un attestato fiscale con il resoconto delle tue donazioni per usufruire dei benefici previsti.

11.png

Inizia il tuo sostegno a distanza 

 

Offrirai ad un bambino (o una bambina) istruzione, cibo e acqua pulita. Offrirai la possibilità di crescere e diventare un adulto autonomo e consapevole, in grado di contribuire allo sviluppo del suo Paese. 

Bastano 65 centesimi al giorno (20€ mensili) per cambiare il suo futuro.

Nel 2020 nel Sud del mondo oltre 360milioni di bambini non hanno frequentato la scuola a causa della pandemia, non si sono nutriti e curati.

FAI CHE IL 2021 SIA UN ANNO MIGLIORE

Vuoi contattarci?

 

Se hai delle domande o vuoi parlare con noi compila il modulo. Ti contatteremo  al più presto. In alternativa chiamaci al 348 2661321  o invia una email a: info@maniunite.org

Il tuo modulo e' stato inviato. Grazie!

Chi ha letto questa pagina ha visitato anche...