Programma Acqua Vita - Maputo

Mani Unite. Acqua è Vita. Emergenza siccità.

Mitigazione degli effetti della siccità 

In sintesi

Il Mozambico è vulnerabile ai rischi climatici: la siccità che colpisce l’agricoltura; le inondazioni che colpiscono ugualmente l’agricoltura; l’erosione delle coste che minaccia aree e località situate sul mare. 

Gli effetti provocati dal Niño, il fenomeno climatico che con periodicità variabile genera inondazioni o siccità, nel 2016 ha causato grandi difficoltà ad oltre 2 milioni di persone nel sud del Mozambico: calo dei raccolti, aumento del prezzo degli alimenti, malnutrizione e pandemie.  

Siamo intervenuti in varie località del distretto di Marracuene ripristinando fonti d’acqua inoperative e realizzandone di nuove. La persistente siccità causata dal Niño e il conseguente abbassamento della falda idrica aveva costretto le popolazioni rurali a percorrere lunghe distanze alla ricerca del liquido vitale, spesso raccolto in pozze scavate nel terreno ed esponendosi a rischi sanitari, mentre gli allevatori di bestiame si vedevano obbligati a compiere lunghi spostamenti alla ricerca di fonti di abbeveraggio e di pascolo.

Per garantire nel tempo la sostenibilità delle fonti sono stati creati i Comitati di gestione delle Fonti Idriche con il compito di mantenere in efficienza le fonti e provvedere alla manutenzione periodica delle parti meccaniche.

  Risultati ottenuti

  • Garantite le necessità idriche delle popolazioni locali 

  • Possibilità di dedicarsi alle attività agricole 

  • Riduzione dell'abbandono scolastico

  • Calo delle malattie legate al consumo di acqua impropria

 

Moamba_Matola.JPG
segnaposto icona_clipped_rev_1.png
africa.JPG
segnaposto icona_clipped_rev_1.png

L’intervento risponde ai seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:

res712099_02.jpg
res712100_03.jpg
res712103_06.jpg

Partner di progetto: Kulima